Ten Points Lead 2024 #13

by Andrea Mirenda
724 views
Reading Time: 2 minutes

Benvenuti a Ten Points Lead, l’unica rubrica candidata alle elezioni europee..

Altre considerazioni

  1.  Uno dei principi del Buddhismo sono le quattro grandi verità.
    C’è la sofferenza; c’è una causa o un’origine della sofferenza; c’è una fine della sofferenza; c’è il Sentiero che conduce fuori della sofferenza, ossia l’Ottuplice Sentiero.

  2. Se sei i Dolphins, verso fine stagione arrivi alla sofferenza e poi ti fermi lì.
  3. Anconetani mai in partita contro i Guelfi, che hanno lasciato una speranza al resto d’Italia quando li hanno convinti di avere un attacco produttivo come un neonato costipato.

  4.  Ma è inutile parlare delle vittorie di Firenze. Non fanno notizia. Sono scontate. Inevitabili. Ineluttabili.
    Come la vita. Come la morte.
    O come Rinaldi, che racchiude in sé lo yin e lo yang.

  5. La forza dei Panthers è tale da trasformare una vittoria di smisurata mestizia con i Marines in trionfo, guadagnandosi la possibilità di conservare il quarto posto: è così che si entra nella storia.
    Solita prestazione esteticamente tremebonda, ma Michitti parlerà anche stavolta di “coraggio indomito” e “senso italico del sacrificio”.
    Patterson in stato di forma divino. Si vola.

  6. A proposito di volare, Patterson ha fatto una robetta degna del miglior Albericci, seminando il panico e avversari e bruciando l’erba fino alla endzone.
    Sia dunque lode.

    Santo Patterson della settimana… – Ph. V. Gianferrari

  7. Vedere la solidarietà della dirigenza bolognese al post leggermente sproloquiante di Marco Mutti sulla stagione dei Seamen è come vedere quel tipo un po’ sfigato che va a tirare l’ultimo calcetto alla vittima dei bulli e racconta di essere un duro.
    Non pensate minimamente di somigliare ai milanesi, di condividerne le strategie e di avere la stessa missione.
    A prescindere da come andrà in ELF, non fate manco lo stesso sport.

  8. A proposito, questa settimana inizia la ELF e non vedo l’ora che inizi per individuare la squadra più antipatica d’Europa.
    La competizione è serratissima.

    Parte la contesa: chi sarà la squadra più antipatica della ELF

  9. Sono molto curioso di questi Seamen, più che a mai ad un punto di svolta. Tantissimi giovani di belle speranze, alcuni mai visti e mai sentiti, qualche vecchio bollito che non guasta mai e un coaching staff guidato da Giorgio Longhi.
    Cosa potrà mai andare storto?

    9bis) Per loro fortuna dall’altra parte c’è Gis e quindi il mondo dovrebbe essere di nuovo in equilibrio…

  10. Nelle altre divisioni ormai vediamo squadre che buttano le basi dei preparativi per la festa scudetto.
    Ferrara maramaldeggia sui Vipers con il QB di riserva, Roma domina le classifiche con due partite in meno.
    Il resto è sbagiuzza, vittime sacrificali di uno sport che ha tanti pregi, ma di sicuro non lascia spazio ai non meritevoli.
    Mi spiace savonesi, torinesi, modenesi, catanesi e castelfranchesi.
    Il vostro destino è segnato.

    Alla prossima settimana!

Related Posts