LA PASKEDINA 2023 #6: Ultima spiaggia

by Simone Paschetto
749 views
Reading Time: 4 minutes

Non so cosa dirvi, davvero, due pronostici alla più grande sfida della Paskedina. 
Tutto si decide oggi. Ora noi, o risorgiamo come rubrica o cederemo un pronostico alla volta, un articolo dopo l’altro, fino alla fine della stagione…

Non funziona. 
A me il discorso di Al Pacino è sempre piaciuto solo a livello di recitazione, ma non ha mai convinto più di tanto come “motivational”. Quel concetto di Sfida “professionale” toglie tutto l’incanto al contesto narrativo.
De Gustibus.
Rimane una verità dura, difficile da accettare, ma questa stagione stenta ad ingranare ed ormai la soglia del 75% è sempre più lontana.
Con un 2 su 4 nella quinta giornata, infatti, il parziale si assesta a 10 su 18.
Dato il totale di 40 partite, ancora 3 errori e la matematica diventerà una condanna per il futuro della Rubrica.
Ottavio, il Dott. Carnelli incombe su di noi.
Anche il candidato alla successione, ovvero lo Sfidante Omonimo si è mosso a compassione, marcando visita e limitandosi alla pressione psicologica.
A pesare sulle sorti già difficili della Paskedina, più di tutto e tutti, i Rhinos e quegli altri.
Tutti e 8 gli errori della stagione riguardano i due team.
Gira che ti rigira i protagonisti son sempre gli stessi, lo Sfidante omonimo, il Mentalista Nobile, ma Il demerito è mio che mi sono informato poco su questa IFL 2023 che ho guardato anche meno e che non dò retta al mio istinto giocando in modo conservativo.
Che i Frogs fossero in crescita e i Rhinos pericolanti, ad esempio, lo avevo anche scritto, ma poi ha prevalso la voglia di compensare gli errori con la simpatia.
Il vantaggio è che ritrovo i Frogs vincenti, ora addirittura in zona playoff.
Per l’altra questione, io davvero non so più che dire.
 Inizialmente sono stato molto ingeneroso con la Fusione a Freddo inventata nei laboratori emiliani e per questo motivo ho voluto provare a mettermi In discussione, moderarmi, cercare di aprire la mente.

Cazzate.
Questa fusione era un clamoroso ed evidente errore da subito, seppur motivatissimo eh, ma un clamoroso ed evidente errore da subito.
La realtà è andata solo oltre le aspettative. 
In ogni caso, magie del football italiano, la Cosa emiliana può ancora tranquillamente qualificarsi per i PO e salvare la stagione. Per farlo hanno iniziato con i sacrifici umani per placare l’Ira degli Dei del football e il Coach Campione d’Europa è un’offerta di primissima qualità.
Staremo a vedere se tutto questo servirà a cambiare passo, o se la giornata di riposo vanificherà lo sforzo.
Fortunatamente, non devo pensarci adesso, ho già altri problemi a cui pensare, i pronostici ad esempio.

Tocca farsi coraggio, caricarsi e propiziare la buona sorte, proviamoci così:

Pronostici:

RHINOS-DOLPHINS


Pronti via e subito il pronostico “delicato”.

Vi sollevo subito da qualsiasi tipo di tentazione, nessun gufaggio né malocchio, intendo non per i Rhinos, almeno non quest’anno…

Fino ad ora è stata semplicemente una bizzarra congiunzione di mancata informazione, scarso approfondimento e focus sbagliato. 

Questa volta però, cambio approccio e arrivo più informato. Situazione QB sponda Milano critica e non in previsione di migliorare, la magia Irlandese ha funzionato una volta, difficile che l’effetto sorpresa possa ripetersi. Per esperienza avere due QB da alternare è un casino, difficile da gestire e con risultati incerti.

Dall’altra parte del campo del resto, c’è la squadra più in forma del momento, la più divertente e concreta, con un QB in stato di grazia.

Se non c’è nulla di personale in negativo, non c’è nemmeno in positivo, Mentalista, io ti voglio bene, ma la Paskedina tiene famiglia e ho un debole per i Dolphins, sin dai tempi di Dan Marino.

E quindi vittoria Dolphins.

GUELFI-PANTHERS


Partita di grandissimo interesse a Firenze.

Per non saper né leggere né scrivere, questo è, a livello di ranking, il più probabile degli Italian Bowl.
Sapendo invece sia leggere che scrivere che far di conto, le cose sono un po’ diverse. 

Parma è evidentemente in calo rispetto alle ultime stagioni, ma sono 17 anni che i Panthers seppur con alti e bassi, iniziano il campionato tra le favorite e arrivano sempre ai play-off, come minimo.

Dare per scontato dunque, che Parma sia fuori dai giochi è pericoloso.

Su Firenze pesa sempre il fatto che non è a ranghi completi, anche se probabilmente, per questa stagione non lo sarà mai e questo apre uno spiraglio.

Le condizioni per le sorprese, tuttavia, si creano strada facendo e a questo punto della stagione i Guelfi sono molto più in forma e rodati dei Panthers che hanno iniziato male e hanno giocato ancora poco.

Al momento mi sento di poter dire che la distanza tra le due squadre è esistente e concreta e che i Guelfi non siano ancora nella condizione di essere sorpresi e per quanto Parma sia una delle due candidate a fare lo sgambetto ai viola, quel momento, eventualmente, non è ancora maturato.

Vittoria Guelfi.

MASTINI-DUCKS

Ma chi è il simpaticone che lo ha eletto “Game of the Week”? 

Comprendo le motivazioni legate alla comunicazione, ma nemmeno nei sogni più spinti.

Partita di interesse apparente assai relativo. In realtà trattasi, più o meno, di ultima chiamata per i Mastini.

I loro prossimi impegni saranno Firenze e Parma, quindi per cercare di salvare la stagione (o se preferite l’intera esperienza in IFL) quindi o Roma o morte. I presupposti potrebbero anche esserci, il roster veronese non è male, ma mancano i game-breaker, Colosimo non è male, ma se deve anche guidare il team come coach, diventa tutto più complicato. L’effetto energizzante del cambio alla guida tecnica si dovrà misurare contro un’avversaria, i Ducks, che ha una buona dose di concretezza e qualità, QB in testa.

Per quanto visto fin’ora potrebbe essere una partita combattuta e fisica, temo che vedremo diversi errori di esecuzione e credo che alla fine vedremo Roma vincere.

 

Related Posts