Flag, che passione!

by Marc Taccone
839 views
Reading Time: 4 minutes

Ah, che giornate quelle del flag football in Italia, campionati talmente belli da lasciare senza fiato, protagonisti assoluti i giocatori da tutto lo stivale senza nessun limite anagrafico, di genere o di talento.

E così capita sul campo di incontrare Il Freddo, Tommy9, Ricca Setti e nel parcheggio anche quello che viene considerato il miglior QB italiano di tutti i tempi, quel Fierli il cui gesto mancino é a tutt’oggi la carezza più elegante fatta ad una palla ovale lungo il nostro stivale.


Ma cominciamo dalla seconda divisione, il campionato “open” che conta, quest’anno, una quarantina di squadre.
A sud entrano in gioco i liotri catanesi e ne portano a casa 4 su 4, mentre dall’altra parte dello specchio ci sono i Cardinals che le perdono tutte e 3. Sharks e Caribdes in mezzo allo stretto.

Elephants vs Caribdes lo scorso fine settimana


A Brescia 10 squadre, bagarre totale da cui escono molto bene i Maddogs 2 (credo siano le Madcats ma gradirei conferma) e, udite udite, i socialpatici di 4•Oggiaro al 100%. Tutto il resto è misticanza con Hammers e Rams che le prendono un po’ da tutti. Si rifaranno.


Il girone piemontese arride ai Minotauri che nel proprio labirinto si mangiano pure le briciole di pollicino, Pirates, Bulldogs e Alfieri invece si scambiano reciproche cortesie.


A Cormons i gabbiani impongono la regola del 28, se ne segni di più li batti, ma non riescono ne Venezia ne i Sentinels che si fermano a 27. Sentinels che escono stravolti e vengono travolti poi anche da Venezia e Trieste. Non una bella giornata.


Sul Mike Wyatt Aquile dominanti, Santi e Thunders un passo dietro e i peccatori relegati in un girone dell’inferno del flag con 0 W.


A Roma salgono gli Achei a mettere a ferro e fuoco la capitale dell’impero, mentre Bufali e Ducks2 annaspano alla ricerca di punti, nell’altro girone romano Hunters in recupero e Dolphins sempre dominanti, l’Academy e la Legio invece vanno in saldo negativo.

Dolphins vs Dolphins Academy – Ph. G. Capponi


Ultimo bowl a Reggio Emilia dove gli Hogs si esprimono meglio di tutti e non raccolgono L, in scia i Doves e poco dietro i pesaresi. Solo Cecina appare leggermente staccata.

Hogs in campo cntro i Doves – Ph. Nando Wing


In classifica Dolphins (6-0) Achei e Ferrara (5-0) e Elephants (4-0) a punteggio pieno, mentre Cardinals, Hammers, Rams e Bufali ancora a secco di vittorie. Lì nel mezzo c’è il mondo intero, come Oriali, a combattere su ogni singolo pallone.

In prima divisione giocate 15 partite a causa dell’assenza dei Leoni impediti a partecipare dalla furia settimanale degli elementi atmosferici del nordest, saranno costretti ad un Bowl con 5 partite almeno per recuperare.
Comunque a Trento risorgono i padroni di casa che regolano tutti gli avversari e incassano l’intero bottino, mentre i Refoli (superfavoriti della vigilia) si fanno infilare da Arona e perdono l’imbattibilità.

Arona in difesa


A Formigine, sotto un sole cocente (ma mai come a Pescara due settimane fa) il girone sud mostra i muscoli con tre vittorie a testa per Raiders e Ronin che si sbarazzano entrambe di X-men, Giaguari ed Aquile, che si rifanno tutte sui malcapitati Umbria Sonics.
Nonostante le due sconfitte con i team più esperti hanno destato grande ammirazione in tutti i presenti i ragazzi giovanissimi dei Giaguari. In tutti tranne che nel loro allenatore andato più volte in escandescenze. Dovrebbe calmarsi e capire che ha per le mani un gruppo di grande valore che se non scappano dalle sue ramanzine feroci lo porteranno in futuro a traguardi molto importanti. Largo Ai Giovani.
In classifica Raiders a punteggio pieno, inseguiti dai Refoli e dai Ronin a 5-1 (la R nel nome deve essere fondamentale 🤔) e poco sotto da Arona a 4-1.

I Ronin di Ortona


In fondo alla classifica Warriors e Leoni, ma sono pronto a scommettere che non saranno mai prede arrendevoli.
Il Flag adesso va in vacanza e si ripresenta a settembre, più pimpante che mai, sulla rampa di lancio per portare il meglio del panorama fino a Finlandia 2024, sede dei prossimi campionati mondiali.

Related Posts