Silver Bowl 2022

by Piero Cabianca
561 views
Reading Time: 5 minutes

Sabato sera si è concluso il campionato di 6 partite di seconda divisione.
Ho sempre avuto un’occhio di riguardo per questa serie, per me sentimentalmente la miglior serie dove giocare, e dove ho giocato molto, e di cui conosco bene stimoli ed emozioni.
Quest’anno solo 12 squadre purtroppo sono riuscite ad iscriversi per contendersi l’accesso al XXVIII Silver Bowl. Nel 2018 erano 24
La finale si è giocata nella splendida cornice del Vigorelli, finalmente completamente rinnovato e degna vetrina per la finale di DII, anche se con disponibilità ridotta, ma con oltre 800 biglietti venduti per un tutto esaurito .
Contrapposti i leggendari Lions Bergamo e gli Skorpions Varese due delle franchigie più gettonate per la vittoria finale insieme ai Giaguari Torino, primi nel ranking di stagione, battuti di un solo punto sul proprio campo, in semifinale, dai Lions.

Lions vs Skorpions (ph. Giulio Busi)

In molti davano per vincenti gli Skorpions, ma la partita è stata per lungo tempo combattuta con punteggi molto vicini anche se poi, complici importanti giocate di difesa e degli Special Team, gli Skorpions hanno prevalso sul lungo.
Bisogna dire che entrambe le squadre si sono presentate con un Roster di livello, più esperto quello di Bergamo, ma i giovani degli Skorpions hanno fatto tesoro della sconfitta patita in semifinale lo scorso anno quando i Vipers Modena a sorpresa, li batterono andando poi a vincere la seconda divisione 2021 e ad accaparrarsi un posto in prima divisione, mentre gli Skorpions accreditati come la più forte squadra di DII del 2021 sono dovuti tornare a casa e abbandonare il sogno di promozione sul campo.

Skorpions in attacco (ph. Giulio Busi)

La partita è stata molto emozionante con cambi di fronte, palle perse e giocate molto spettacolari.
Inizialmente entrambe le squadre hanno studiato l’avversario, permettendo alle difese di mettersi in luce con intercetti e sacks. Il primo ai danni di Riccardo Crosta (8 su 16, 1 intercetto, 157 yards, 3 TD, 1 sack subito), al quale non viene tenuta una palla che poi rimbalza da un casco alle mani del difensore, il secondo, portato dal n.9 Granelli ( 6 Tacle solo, 2 sack per loss di 124 yards, 1 intercetto) ai danni di Rossi (17 su 33, 1 intercetto, 224 yards, 3 TD, 4 sack subiti).

Riccardo Crosta QB Skorpions (ph: Giulio Busi)

Poi Rossi fa un paio delle magie alle quali il QB orobico ci ha abituato e porta in vantaggio i Lions su pass, più punto addizionale di Jakub Veber , già così fondamentale nella precedente vittoria con Torino.
E gli underdogs passano in vantaggio, lasciando sotto shock Varese; ci vuole un intercetto per rimetterli in corsa, e Crosta dopo aver sfruttato le ottime iniziative di Auriemma (11 corse per 59 yards), pareggia passando al noto Piazzi.
Ma i Lions avevano già fatto intendere che non erano entrati in campo per guardare, e Davide Rossi pesca Zani che si invola in TD dando un altro vantaggio Bergamo.
Ancora Varese sotto shock pare; invece Alessandro Brovelli riporta per 99 yards il kick off successivo, annullato però per un fallo non comune, rilevata infatti una wedge illegale al centro dello schieramento del ritorno, che, anche se sembrava ininfluente, costituiva comunque un’irregolarità.
Tutto da rifare per gli Skorpions, risollevati dalla bella azione riprendono a correre esaurendo però l’iniziativa.
Ed è di nuovo la difesa con Andrea Mora ( 6.5 Tacle solo, 2 funble returns per 47 yards, 1 TD) che toglie fisicamente dalle mani del runningback la palla, e la riporta in TD per i Rosso Neri, che col calcio si riportano in parità.
Da qui i Lions accusano il colpo, una traccia corta a ritornare viene ricevuta dietro lo scrimmage, ottimi i blocchi, e la lettura di Matteo Mozzanica che con un ultimo sforzo corre per più di 30 yards fino al meritato touchdown.
Si va negli spogliatoi con l’acquisito 21-14 per Varese.
Nell’intervallo intanto viene consegnato ai Giaguari Torino il premio “Lucia Strain” vinto da Nicholas Dalmasso ”per il touchdown segnato più velocemente all’inizio del campionato di Seconda Divisione”; sua segnatura dopo solo un minuto e 45 secondi durante la partita di esordio a Ferrara contro le Aquile.
Questo premio, istituito da FIDAF nel gennaio 2016, intende onorare la memoria di Lucia Strain, indimenticata presidentessa dei Draghi Udine nonchè figura cardine della LENAF, che fu la Seconda Divisione FIDAF del 2008. Lucia nei Draghi, fu anche scorer e traghettò il Servizio Statistiche verso il sistema informatizzato ancora oggi in uso, facendosi carico anche della gestione delle statistiche.
E riprende così il secondo tempo.

Davide Rossi QB Lions (ph: Giulio Busi)

Vi avevamo detto che all’inizio della partita Coach Holt aveva vinto il coint toss ma aveva deciso di scegliere nel secondo tempo?
Ecco, la mossa che permette di riprendere il campo subito, se in svantaggio, per recuperare, oppure, se in vantaggio, per gestire, ridà subito la palla agli Skorpions, ma senza successo. Idem per i Lions, “ahi loro!”.
Ed ecco che qualche coniglio viene estratto dal cappello: Crosta per Mozzonica, ormai in red zone, trick play con passaggio su Crosta, che avanza di schiena, e Petrillo, imboccato subito dopo dal suo QB, segna il TD del 27 a 14, questa volta a secco sull’extra point.
Bergamo non riesce però a trovare il bandolo della matassa, addirittura si inventa un brutto punt calciato, corto, dal suo QB.
Così Varese riprende, anche per mangiare il tempo, e trova in Postè (10 corse per 64 yerds) il suo eroe del secondo tempo, che arriva fino alla soglia della End Zone, varcata di lì a poco da Crosta, con 2 punti addizionali di Brovelli.
C’è tempo ancora per un drive da punti dei Lions, Rossi per Zani e trasformazione di Veber: 35 a 21.
I tifosi ci credono, hanno già rimontato una partita virtualmente persa a pochi secondi sul campo dei Giaguari Torino. Ma Varese non ci sta e spegne ogni speranza.
Meritatamente gli Skorpions Varese Vincono il Silver Bowl e la seconda Divisione.
Tutti Speriamo nel ritorno, dopo tanti anni, di Varese in prima divisione.

Il premio ai Lions Bergamo per il 2° posto.

Gli Skorpions alzano la coppa del Silver Bowl (ph: Giulio Busi)

Non che ci dispiacerebbe vedere anche Lions e Giaguari, due franchigie storiche “immancabili”.
Ma visto il lavoro di questi anni fatto dagli Scorpions, anche a livello di giovanile e i risultati avuti in A2, crediamo si meritino un posto in quella prima divisione che manca loro da tanti anni e che con la partenza dei Seamen, ed il rafforzamento delle altre squadre potrebbe portare ad un campionato equilibrato e divertente anche se bisognerebbe trovare una formula per rendere possibile il rafforzamento delle squadre basse nel ranking, con un meccanismo simile al draft americano.
MVP meritato ad Matteo Mozzanica, anche se personalmente i due palloni strippati ed il TD di Andrea Mora mi avrebbero fatto votare per lui.

MVP Matteo Mozzanica (ph: Giulio Busi)

Related Posts