II Divisione – Week 2

by Piero Cabianca
866 views
Reading Time: 5 minutes

Nel WE si è svolta la seconda giornata di D2. Sono sopravvissute 9 delle 12 squadre che hanno partecipato lo scorso anno alla seconda divisione, dopo la promozione degli Skorpions, il “ripescaggio” dei Frogs, e la retrocessione dei Sentinels.
Skorpions sconfitti, alla prima uscita in prima divisione, in maniera inequivocabile dai detentori del titolo Italiano Guelfi Firenze per 42 a 7.
A queste 9 franchigie si sono aggiunte tre squadre provenienti dal Cif 9 tra le quali i campioni dei Roosters Romagna.
Non male 13 , perchè una in più dello scorso anno, ma ancora troppo poche per un campionato a livelli “normali”.
Ad oggi tutte hanno calcato il campo nel campionato 2023, tranne i Grizzlies Roma, al rientro dopo un lungo stop, che faranno la loro prima apparizione solo fra 2 settimane.
Week end comunque utile per cominciare a vedere le reali forze in campo di quest’anno,
La Classifica recita:

GIRONE A

1° Giaguari Torino W 2 L 0
2° Pirates Savona W 1 L 1
2° Dockers Levante W 1 L 1
4° Reapers Torino W 0 L 2

GIRONE B

1° Saints Padova W 1 L 0
1° Lions Bergamo W 1 L 0
3° Redskins Verona W 1 L 1
4° Daemons Cernusco W 0 L 2

GIRONE C

1° Trappers Cecina W 1 L 0
1° Aquile Ferrara W 1 L 0
3° Roosters Romagna W 1 L 1
4° Grizzlies Roma W 0 L 0
4° Hogs Reggio Emilia W 0 L 2

Con i Giaguari Torino , unici ad aver giocato 2 partite ed ad aver accumulato 2 vittorie, mentre tutte le altre col doppio impegno espletato sono al massimo ad un 1-1.
Giaguari che hanno segnato 66 punti subendone solo 2 in 2 partite, risultato che la dice lunga sulle loro potenzialità, comunque risapute, specie dopo aver giocato contro i Pirates, pretendenti al secondo posto del girone, sui quali si sono imposti per 25 a 2.

Giaguari Torino

Spettacolare ricezione dei Giaguari. Ph.: G. I. Morante

Pirates che con 1 vinta, 1 persa, confermano però di essere una squadra solida, quella che l’anno scorso fu in testa al Girone C, e che hai play off sconfisse duramente le Aquile Ferrara e fu fermata solo dai Campioni in carica Skorpions Varese.
E si sono affacciate alla competizione anche le altre compagini con velleità alla vittoria finale, primi fra tutti i Lions Bergamo che passano sul campo Veronese dei Redskins per 17-7, anche se per tutto il primo tempo restano in svantaggio e solo nel secondo tempo recuperano ed allungano sui Pelle Rossa, testa bassa e pedalare, come sono usi.
Anche se sconfitti alla seconda, paga comunque il lavoro finora fatto dai veronesi, sia per far crescere la squadra dalle giovanili, sia nel Coaching staff, con Dale Heffron saldamente ai comandi, il rientro di Michele Fabbrica (41) quarterback storico ed allenatore del team.
Rientra all’ovile del presidente Fabbrica, già padre di Michele anche il DE Destiny Giuliani Osawe, MVP del primo match dove è stato autore di 3.5 Sacks causando una perdita di 26 y e 7 Solo Tackles per 36 y di perdita, prestazione che ha contribuito alla sconfitta dei Daemons, nonostante un numero di primi downs decisamente a favore dei lombardi.
Come Defensive Coordinator c’è stata l’acquisizione dell’ex HC dei Mastini Verona di IFL Franco Bernardi, già Special Team Coach della Nazionale maggiore, che è passato all’altra sponda dell’Adige.

Redskins Verona

Attocco dei Redskins nella sconfitta casalinga contro i Lions – Ph. M. de Marco


Mentre i Mastini che ha lasciato in IFL, giocheranno le partite casalinghe non in terra scaligera, ma in “traferta” in Alto Adige, nel feudo di Tisma, allo “Stadio Europa” di Bolzano, uno dei pochissimi impianti nati in Italia su misura per il Football americano e l’anno scorso poco sfruttato.
Nel mentre il vecchio e storico Stadio Druso, sempre di Bolzano, rimasto per anni semi diroccato, oggi, dopo un restauro milionario, ospita la serie B di calcio in un’impianto completamente rinnovato e rimodernato, compresa la storica facciata, restaurata.
Ad ogni modo anche la Seconda Divisione paga gli effetti dei molti trasferimenti tra le squadre, in questo campionato, agitato dalla partenza per la lega professionista dei Seamen Milano, e che hanno raccolto molti dei migliori giocatori italiani tra le loro fila.
Seamen che vanno ma che lasciano un campionato agitato, dove si sono viste fusioni, rinascite ed adozioni. Oltre a diverse sparizioni, anche troppe.
Nel weekend hanno incominciato anche i Saints Padova, anch’essi interessati da arrivi e partenze, che alla loro prima uscita regolano con un 17 a 0 i Daemons Cernusco.
Padovani che nonostante la malgama ancora da affinare, sono riusciti ad esprimere gioco sia in attacco che in difesa, ed hanno tenuto i lombardi a zero.
Vero è che i Daemons hanno perso il QB titolare, sul quale si basave il loro gioco offensivo, in amichevole precampionato contro i Mastini. E non hanno trovato ancora la quadra, avendo usato tre diversi giocatori, in queste settimane, nel ruolo di regista. Urge trovare una soluzione al più presto, onde evitare di compromettere un campionato che quest’anno si aspettavano decisamente più ricco di quello degli scorsi anni.
Doccia fredda invece per i Roosters, che ospitando in casa i Trappers Cecina, dopo la vittoria sugli Hogs, sono stati travolti 50 a 12 giocando in “mercy rule” per oltre metà del match. Questo certo non se l’aspettavano ed ora è da vedere, tra 3 settimane, in casa delle Aquile come si comporterà la squadra.
Trappers Cecina che diventano così squadra da monitorare nel girone C.
Mentre le Aquile, che al loro esordio, con Scaglia in cabina di regia, e coach Mike Faragalli a bordo campo al Mike Wyatt Field, vincono 35-0 proprio, sugli Hogs Reggio Emilia esprimendo un buon gioco sia on the ground che aereo.

Aquile Ferrara

Le Aquile dominano l’incontro in casa – Ph.: Nando Wing


Le Aquile dopo due stagioni deludenti puntano in alto quest’anno,con il loro coaching staff concentrato sull’obbiettivo, tenendo anche presente che Ferrara ospiterà il rientro in patria dell’ Italian Bowl, nel 2024.
I “Maiali” invece non riescono a trovare il bandolo della matassa, già perso lo scorso anno, e con due sconfitte su due, dovranno rimboccarsi le maniche per non finire ultimi in un girone dove militano due neopromosse dal Cif 9 ed una squadra storica, che però rientra dopo anni di inattività nel tackle senior.

Brutta sconfitta per gli Hogs – Ph: Nando Wing


Infine, nel girone A, si sono scontrati i Dockers Levante (Predatori GDT nella classifica uffciale ), che a Torino battono i Reapers.
Male per i Torinesi, già usciti malconci dal derby della settimana scorsa, e che si vedono sconfiggere in casa propria da una neo promossa dal Cif 9, perdendo 27 a 6, che sono gli unici punti segnati sinora dai (tristi) Mietitori.

 

Seconda sconfitta consecutiva per i Reapers – Ph: P. Sacchi!

Related Posts