Ten Points Lead 2024 #5

by Andrea Mirenda
834 views
Reading Time: 3 minutes

Benvenuti a Ten Points Lead,  l’unica rubrica piena di premesse.
Altre considerazioni:

  1. Ancona è la migliore squadra d’Italia. Importa pochissimo, esporta molto di più, è in costante crescita con molte meno possibilità delle altre big.
    Viene elogiata poco anche perché credo piaccia che il “potere contrattuale” resti nei soliti noti. E questa è la forza dei delfini, un gruppo coeso, sempre lo stesso. Sia dunque lode.

  2. Fatta la giusta premessa, ció che si è visto sabato è tra le peggiori nefandezze mai viste dai commessi di Foot Locker. Non penso ci fosse dolo, perché le stronzate sono state equanimi, ma il mio modesto parere è che qualcuno dovrebbe cambiare hobby.

  3. Non venitemi a dire però “ma prima c’era holding” perché sì, verissimo, ma paragonare le due cose è come dire che in Russia ci sia la democrazia perchè si vota.

  4. Di Galbo ormai è leggenda. Neanche Pentello smargiassava così. Egli regna, talvolta signoreggiando con soverchia quasi lasciva.
    Vi è quindi innegabil grazia…

    Di Galbo, il “Santo della Settimana”



  5. Seppure con qualche attenuante, il rendimento offensivo parmense post Minniti è ridotto al lumicino. Non è abbastanza mettere Alfieri a fare lo stesso mestiere, se vuole riconfermarsi Sandrino deve aprire un po’ di più il gas.

    5bis) oppure rinunciare a Paolo Ricchiuti, come fatto a Toledo.

  6. Rhinos pessimi dominano meno del previsto i guerrieri. Il coito interruptus meneghino è una costante, hanno sempre regalato almeno un quarto. Per non farsi arare da quelli buoni così non basta.

  7. Prova di cazzimma dei regaz dei Warriors, segno inequivocabile che i giocatori vogliano uscire dalla stagione con il massimo del rispetto possibile.

    7 bis) Brooks non sa lanciare, mentre di Warren non dico nulla perché non si parla degli assenti.

    7 tris) Come sempre quelli che scendono in campo molto meglio di chi li dirige, mentre non si è praticamente mai visto il contrario, ovunque in Italia.

    7quater) Eviterei però il classico post sui social “stiamo crescendo”, perchè serve solo ai soliti noti per sciacquarsi la coscienza.

    7quinquies) Niente, Lunedì pomeriggio era già lì. Non ce la possiamo fare.

  8. Guelfi vincenti, come da pronostico. Marines inesistenti all’inizio e soprattutto con un atteggiamento più dimesso degli ultimi match. È vero che è arte povera, ma nun mollà!

  9. Nelle altre divisioni stravincono i favoriti. Come dico da tempo, questi non sono campionati. Sono dolorose attese verso l’inevitabile.

    9bis) Ho grande rispetto per i vincenti e gli antipatici, purché i due fenomeni non si presentino contemporaneamente.

    9tris) In terza divisione c’è un autentico fenomeno. 28 placcaggi in una partita. Credo sia indiano.
  10. L’umanità è sopravvissuta a tante cose, ma secondo me ai gestori dei social di alcune squadre non sopravvivrà mica.
    Ci proveremo, sì. Ma non ce la faremo.
    Per nulla agili, scarsamente in scioltezza. E nient’affatto atarassici.

Alla prossima settimana!

Related Posts