Ten Points Lead 2024 #4

by Andrea Mirenda
808 views
Reading Time: 2 minutes

Benvenuti a Ten Points Lead,  l’unica rubrica in silenzio stampa.
Altre considerazioni:

  1. C’è una storia che mi piace, dalla prima volta che l’ho sentita. Parla di quando Julio Velasco diventó allenatore della nazionale di pallavolo, ai tempi avarissima di vittorie in un declino senza fine. La prima domanda che fece fu:
    “Perché non vinciamo mai?”
    E le risposte, molteplici, vertevano tutte su questioni economiche. Velasco, che proveniva da un paese, l’Argentina, che dava ancora meno peso dell’Italia alla pallavolo disse una cosa che andrebbe scritta negli “uffici” di un buon numero di dirigenze del nostro football: “avete mai pensato che magari non vinciamo perché giochiamo male?”.

    1bis) Non saper fare qualcosa non è mai una colpa. Casomai lo può diventare solo se si pretende di avere successo con l’incompetenza, la furbizia e l’aggiramento delle regole.
    Che non solo non paga mai, ma abbassa il livello della competizione tutta e che dovrebbe essere combattuta in lungo e in largo.

  2. Fin da bambino, frequentando il catechismo, una delle domande che mi sono sempre posto era: “Ma perché devo studiare l’antico e il nuovo testamento? Ma non c’è paragone, il primo è estremamente noioso, è quasi un libro di storia, mentre il secondo è più filosofico, fa sognare”.
    Ho perso la mia fede nel corso degli anni, ma solo ora finalmente capisco.
    Mi è servito per capire il senso della nostra vita prima e dopo Simone Alinovi.

    Alinovi, il “Santo della Settimana”…



  3.  Zampedri, con l’espulsione di Minniti, sta ultimando il percorso di Salanizzazione.

  4. Esiste una cosa più bella di un runningback italiano tombolotto? Grande Nuzzi, partitone!

    4bis) Anche la chioma di Nadalini che esulta alla Montella stimola i miei sensi come Rocco Tano a Pigalle.

  5. Il dissing di Pulsinelli e Leone in pieno stile Kakà contro Montero.

  6. Siamo a metà marzo e abbiamo già il meme dell’anno.

  7. Come per i Frogs, io ho sempre ragione. E quando non ce l’ho è per il vostro bene…

  8. Gli scorpioni varesotti sono una realtà, e c’era da aspettarselo.
    A Roma, anzi Ostia, scusate Frosinone, è stata partita vera contro una squadra che, se continuasse così, dovrebbe essere orgogliosa anche arrivando penultima.

  9. Il problema non è quest’anno, dove ricostruisci e lo stai facendo pure bene.
    Il problema sono i prossimi, dove c’è il serio rischio di sembrare come quegli amanti che tengono così tanto ai preliminari che alla fine si dimenticano di scopare.

  10. Ashley Brooks ha ucciso il football, Claudio Nicola giubila le linee d’attacco e pure io non mi sento molto bene.

Alla prossima settimana!

Related Posts