Locker Room: Gregorio “Greg” Barbagallo

by Marc Taccone
350 views
Reading Time: 4 minutes

Gregorio “Greg” Barbagallo ricevitore degli Elephants Catania, cresciuto nella squadra catanese è stato protagonista delle migliori stagioni etnee coincise con le finali giocate dagli Elephants in Prima Divisione.
Nel 2018 inizia un vero “Giro d’Italia” in diverse squadre della penisola, nel 2018 con i Braves di Bologna, nel 2019 con i Ducks Lazio, per poi passare ai Vipers Modena e tornare a Bologna sponda Warriors con la fusione che ha dato vita agli Steel Warriors.

Barbagallo ai Vipers Modena – Ph. B. Fongaro


Dal 2010 è nel Blue Team con il quale ha giocato ininterrottamente per molti anni partecipando a molte competizioni europee.

Greg in nazionale – Ph. G. Busi


Greg ora è tornato “a casa” certo di essere ancora protagonista e dare il suo valore aggiunto alla squadra catanese nel tentativo di vincere il titolo della Nine Football League dopo che lo scorso campionato ha perso in finale contro i Bengals Brescia.

Descrivi l’andamento del campionato finora.
Il campionato è iniziato bene dal punto di vista dei risultati, ma la squadra ha bisogno di crescere parecchio, senza curarsi troppo del risultato delle singole partite. Il livello tecnico della 9league non è altissimo, quindi il rischio è che le cose funzionino grazie al valore ed alle iniziative personali di alcuni standout players piuttosto che come risultato di un accurato lavoro tecnico e strategico di gruppo.
Tutto ciò può diventare deleterio, ti impedisce di percepire l’urgenza di migliorare, e ti punisce violentemente quando incontri una squadra capace di neutralizzare uno o due giocatori chiave, perché rischi di ritrovarti improvvisamente in difficoltà ed a corto di soluzioni alternative altrettanto valide.

Barbagallo agli Elephants nel 2024

Parlaci delle novità nel roster.
Il roster è migliorato rispetto allo scorso anno C’è una solida base di giocatori fra i 25 e i 33 anni che hanno ormai tanto football alle spalle, molti che giovani progrediscono rapidamente, e un nutrito gruppo di veterani che oltre ad aggiungere valore in campo vuole mettere a disposizione degli altri tutta la propria esperienza. A questo si aggiunge quella che ormai è una certezza per gli Elephants, cioè l’iniezione di alcuni ottimi giocatori calabresi, che si è rivelata a dir poco fondamentale negli ultimi anni.
Un ottimo mix che ad oggi mi sembra funzionare molto bene.

Dicci come la società si sta impegnando per raggiungere i suoi obiettivi
La società ha fatto in pochi mesi un lavoro incredibile, davvero difficile visto il poco tempo a disposizione.
Adesso abbiamo un bellissimo stadio di casa, dei campi di allenamento più che sufficienti, le risorse necessarie per affrontare la stagione, una guida tecnica competente e desiderosa di lavorare ed un roster ben nutrito.
Alla dirigenza vanno i miei più sinceri complimenti per essere riuscita in un’impresa che fino a poco tempo fa sembrava impossibile.

 

Barbagallo in IFL, la Prima Divisione del football italiano

Aspirazioni personali per questo 2024
I miei obiettivi personali non contano, come non contano gli obiettivi personali di nessun altro.
In una squadra gli obiettivi sono solo quelli comuni, e l’obiettivo comune è uno solo: La finale.

Qualcuno aggiunge che sarebbe carino anche vincerla per una volta, ma coach Pecoraro non vuole che si dica in giro…

Sulla strada verso il titolo chi ti sembra più attrezzato per mettervi i bastoni tra le ruote? Una al sud e una al nord
A dire la verità non conosco molto bene le altre squadre, sicuramente al sud i Legionari hanno mostrato un notevole progresso negli ultimi anni e sono sicuramente una delle candidate ad arrivare in fondo.
Al Nord credo che fra le più attrezzate ci siano i Cavaliers Castelfranco e i Thunders Trento.

Barbagallo è un’arma letale nel campionato di 9FL 2024

In caso di 9 bowl e visto quello che ci hai detto della società, c’é una speranza di rivedervi in categorie che vi appartengono per storicità?
L’obiettivo è quello di giocare al massimo livello possibile. Poi c’è la realtà. La realtà ci dice che innanzitutto per salire di livello dovremmo dimostrare di essere maturi per arrivare davvero fino in fondo in league. Il Roster sulla carta potrebbe essere in grado di fare il salto, e sono sicuro che se dovessimo riuscirci, qualche veterano staccherà le scarpe dal chiodo…
La realtà però ci dice anche che la seconda divisione per noi sarebbe sicuramente molto dispendiosa, purtroppo al momento il football non è molto fiorente al sud, quindi l’impegno economico sarebbe non indifferente, ma come ho già detto ripongo la massima fiducia sul fatto che la società farebbe tutto il possibile qualora ve ne fosse la possibilità.
Poi se mi chiedi il mio sogno nel cassetto, è che torni a casa sua, negli Elephants, la persona più importante dei miei quasi 25 anni di football, Davide Giuliano. Al momento sono molto offeso con lui, non è ancora venuto ad assistere a neanche una delle nostre partite in casa, ma mai dire mai…

Gregorio con Davide Giuliano HC della Nazionale fino al 2023

 

Related Posts