Tragic-Magic

by Piero Cabianca
44 views
Reading Time: 11 minutes

Nelle monografie di quest’anno ho dedicato attenzione a personaggi iconici nella storia della NFL per le loro carriere e storie personali, personaggi che rimarranno nella stori della NFL e del gota del football americano mondiale, tra i quali il QB considerato da molti the GreatestOfAllTime.
Oggi, a discapito di quelli che forse non lo amano, vorrei dedicare un po’ di tempo ad un giocatore che apparentemente invece non ha combinato granchè.
Ed infatti è passata in sordina per molti, a Giugno di quest’anno, la notizia del ritiro di Ryan Fiztpatrick!
Eppure…
Eppure è un personaggio che a modo suo è stato speciale, e che per come si è svolta la sua carriera è sicuramente un giocatore da ricordare.
Un uomo la cui moglie, Liza Barber, gli ha dato sette figli, 3 maschi e 4 femmine, ognuno nato in uno stato diverso a causa della sua carriera, e che Liza ha cresciuto anche quando erano lontani, ecco perché lui non rimuove mai la fede nuziale, anche durante le partite.

La famiglia Fiztpatrick

Ryan Fitzpatrick si è mosso molto nel corso della sua carriera da operaio nella NFL, sradicando la sua famiglia.
“La loro intera vita è stata molto difficile da questo punto di vista a causa delle montagne russe del mio giocare e non giocare”. I suoi sette figli sono stati più che abituati a ricominciare.
“È dura. E questa è la parte che i fan non vedono, vedono solo un giocatore di football. La persona al di fuori del giocatore di football che i fan possono vedere deve preoccuparsi di assicurarsi che i suoi figli indossino maschere a scuola e vengano vaccinati se maggiorenni, per non parlare dei normali compiti a casa e dei nuovi amici da fare”.

Fiztpatrick, moglie e figli

Fitzpatrick è noto per la sua barba, che ha iniziato a crescere durante il suo periodo con i Bills negli anni 2010. Si è scherzosamente definito “il fucile Amish”.
Ha anche ricevuto i soprannomi “Fitzmagic” e “Fitztragic” a causa delle sue prestazioni competitive, ma incoerenti, nei giochi, così come “Fitzception” per la sua tendenza lanciare costose intercettazioni in partite chiave.

Fitz e la sua barba

E non mi dite che Fitz non vi piace! Anzi, non mi dite che non è un giocatore che vi ha emozionato!
E’ vero, spesso ha deluso, infatti ricordo di aver visto una delle più brutte partite della storia con lui come QB!
Però, anche se lo consideraste un bidone, sicuramente è stato un giocatore che non passava indifferente, dando tante speranze quante delusioni; un po’ come quando credete di aver trovato l’amore e poi vi rendete conto che eravate solo ubriachi…
Per 17 anni questo giocatore è riuscito ad elettrizzare il proprio pubblico talmente tante volte da guadagnarsi il soprannome di Fitz Magic.
Ha cambiato tante squadra, 9 , come pochi nella storia.
Ed ha sempre fatto sognare i propri tifosi, illudendoli spesso di riuscire a portare le loro squadre ad improbabili play off.

La carriera di Fiztpatrick

Cominciamo dall’inizio.
Dopo essere stato nominato giocatore dell’anno della Ivy League nel 2004 e aver guidato i Crimson all’Ivy League Championship Game, lo studente di Harvard fu scelto dai St. Louis Rams al 7° giro del 2005, come 250° giocatore, ultimo tra i QB di quell’anno, ad un passo dal restare a casa.
Un giocatore che non doveva nemmeno arrivare in NFL.
Provenendo da Harward, università famosa per i manager e non certo per i giocatori di football, è stato il primo QB della storia quella università ad essere scelto per i professionisti.
Il suo QI è il più alto della NFL e nei test di gran lunga più avanti di tutti i suoi coruolo più in gamba.
È stato nominato il quinto atleta più intelligente nello sport da Sporting News nel 2010.
La sua laurea in economia lo avrebbe portato tranquillamente a ruoli alti nel business.

Fiztpatrick ai tempi di Harvard

Invece lui voleva giocare, e una possibilità gliela diedero i Rams con un contratto triennale.
La loro scommessa poteva essere completamente buttata, invece quando fu il suo momento, non deluse! Dalla panchina portò la squadra a rimontare e a vincere una partita già persa contro gli Houston Texans.
Indietro 24 a 3 vinsero 33-27 ai tempi supplementari . Quella prestazione è valsa a Fitzpatrick il giocatore offensivo della settimana della NFC.
I Rams Avevano trovato il loro Enfant Prodige!
…e invece no, le sconfitte successive li convinsero che avevano preso un pacco e lo cedettero a Cincinnati per la stagione 2007-2008.
Iniziò con i Bengals, quando Carson Palmer subì un infortunio al gomito. In 12 partite ebbe un record di 4-7-1, 59,4% sui passaggi per 1.905 yard, con 8 touchdown e 9 intercetti.
Questo record non fu sufficiente per essere tenuto e nel 2009 è entrato a far parte dei Bills con un contratto di tre anni.
Anche qui entrò in campo per sostituire il titolare infortunato, Trent Edwards, e portò i Bills alla vittoria ai tempi supplementari. Ma tornò riserva, alternandosi alla regia di comando fino a tutto il 2010.
Nel 2011 partì titolare con i Bills per la prima volta nella sua carriera tutte le 16 partite, firmò un contratto di sei anni del valore di $ 59 milioni. Nel 2012 ancora una volta fu titolare tutte le 16 partite, ma portò i Bills solo a un record combinato di 12-20 in due stagioni. Nonostante il suo contratto di sei anni, Fitzpatrick fu rilasciato dopo il licenziamento di Chan Gailey.
A Buffalo, Fitzpatrick giocò 53 partite, completando il 59,8% dei passaggi per 11.654 yard, 80 td e 64 intercetti, con un record di 20-33 come QB starter dei Bills.

Fizt ai Bills

E con i suoi Bills , come non ricordare la rimonta sui Patriots sotto 21-0 nella week 3 del 2011, vincendo 34-31 all’ultimo secondo, nella partita in cui Brady fu intercettato 5 volte, mentre un’altra leggenda, Groncosky, riceveva e segnava a ripetizione.
Dopo il suo rilascio dai Bills, Fitzpatrick ha preso il posto di Jake Locker nei Titans, giocando 9 delle restanti 11 partite della stagione, con un record di solo 3-6, 62% di pass per 2.454 yard, 14 td 12 intercetti.
Rilasciato nuovamente si trasferisce a Houston iniziando le prime nove partite prima di essere sostituito da Ryan Mallett. Tornato in ruolo di titolare, si è fratturato la tibia, ha concluso con un record di 6-6 , 63,1% di pass per 2.483 yard, 17 touchdown e 8 intercetti.
Tornato nell’AFC East a New York con i Jets, è stato nominato titolare dopo che Geno Smith ha subito una mascella rotta in un incidente negli spogliatoi.
Così un’altra volta si ripete il tema della sua carriera: firmare con una squadra, lottare per un posto nel roster e alla fine trovare la strada per il campo a causa di un infortunio a un titolare.
Iniziò tutte le 16 partite dei Jets nel 2015, portando la squadra a un record di 10-6. Questo è stato il miglior record di Fitzpatrick da titolare nella sua carriera, ma non è stato sufficiente per un posto nei playoff, nè per la Wild Card.
Nel frattempo diventa l’MVP di Neighborhood Dads.
Tornato a Houston dalla famiglia organizza una caccia alle uova di Pasqua con prove matematiche.
La notte prima di Pasqua 2015, una figura oscura ha attraversato un sobborgo di Houston, portando una torcia elettrica, una scala e un cesto pieno di uova di plastica.
Non era il coniglietto di Pasqua. Era il quarterback della NFL Ryan Fitzpatrick, che stava completando una gigantesca caccia alle uova di Pasqua che lui e sua moglie, Liza Barber, avevano pianificato per i bambini nel loro quartiere.
La caccia alle uova di Pasqua più elaborata mai vista a Bellaire, in Texas.
Per diverse ore quella notte, Fitzpatrick ha nascosto quasi 1.000 uova sotto le auto, nei cespugli e sugli alberi. Alle 9 del mattino successivo, mandò a caccia circa 25 bambini. Molti dei gusci di plastica contenevano M&M o una moneta da $ 1. Ma circa otto uova d’oro nascoste nei punti più difficili contenevano un diverso tipo di tesoro.
Alla consegna di una di quelle uova d’oro, il quarterback ha assegnato uno dei grandi premi della caccia: un pallone da football usato in una partita della NFL, un altoparlante Bose portatile, una carta regalo iTunes da $ 100 o una banconota da $ 100.
Intanto nei Jets del 2016, inizia la stagione come titolare, ma la finisce nei Buccaneers come free agent.
Fitzpatrick ha giocato 30 partite con i Jets, partendo in 27, con un record di 13-14. 58,3% dei pass per 6.615 yard, con 43 td e 32 intercetti.
Quando ha firmato come backup Tampa Bay è diventata la settima squadra di Fitzpatrick.
Ha collezionato un totale di 14 presenze, di cui 10 da titolare. All’inizio della stagione 2018 ha vinto il premio NFC Offensive Player of the week in entrambe le settimane 1 e 2. Ha poi lanciato per oltre 400 yard contro i Pittsburgh Steelers nella settimana 3, diventando il primo giocatore a lanciare per oltre 400 yard in tre partite consecutive.

Fiztpatrick ai Bucs

In bassa stagione, tornava a New York ha insegnare in un doposcuola il Cubo di Rubik, a 10 studenti, tutti di seconda o terza elementare.
Dopo la settimana 4, ha perso il suo ruolo da titolare.
Ha concluso la sua carriera nei Buccaneers con il 63,6% sui pass per 3.469 yard, 24 td e 15 intercetti.
Due stagioni dopo aver lasciato l’AFC East, Fitzpatrick è tornato, questa volta in Florida con i Dolphins.
Per la prima volta nella sua carriera nella NFL, deve vivere separato dalla sua famiglia durante la stagione perché i suoi risiedevano a Tampa, così la moglie Liza, caricava i 7 passeggeri in una Nissan per raggiungere lo stadio alla partite casalinghe dei Dolphins .
Fitzpatrick a sua volta guidava la sua Tesla fino a Tampa nei giorni liberi, ma, gran parte delle volte, per vedere la famiglia doveva usare FaceTime.
Però riuscì a battere Josh Rosen come titolare ed a cominciare da starter le prime due partite dove i Dolphins hanno subito un punteggio combinato di 102-10. Rosen è stato nominato titolare per la settimana 3 ed è rimasto tale fino alla settimana 6. A quel punto, Fitzpatrick ha sostituito Rosen ed ha iniziato il resto della stagione.
L’inizio della stagione 2020 ha visto Fitzpatrick nominato titolare davanti a Tua Tagovailoa, che si stava riprendendo da un infortunio. Dopo la settimana 7, tuttavia, Tua è stato nominato titolare. Fitzpatrick ha iniziato in quella stagione la settimana 11 e 16.
Questa volta Fiz credeva veramente di aver trovato la sua casa ed il suo team, da portare ai play off, e dove finire la sua carriera.
“Ne sono rimasto scioccato e affranto” ha detto Fitzpatrick durante una sessione Zoom con i giornalisti, “è stata una cosa difficile per me”, il giorno dopo che Brian Flores gli aveva detto la notizia. Il veterano Ryan Fitzpatrick era già stato messo in panchina, ma questa volta aveva fatto davvero male.
Ciò che ha reso la decisione così difficile da accettare per Fitzpatrick è stato il tempismo strano.
Fitzpatrick aveva lanciato tre passaggi da touchdown nelle ultime due partite portando i Dolphins a vittorie di 26 e 24 punti rispettivamente contro i San Francisco 49ers e i New York Jets, ed al primo posto nell’AFC East..
“C’erano un sacco di cose che mi passavano per la testa. Ad esempio, è stata la mia ultima partita da giocatore della NFL? E in qualche modo attraversi tutti quei diversi scenari.
Sono stato messo in panchina in tutti i modi diversi, ma questo proprio non me l’aspettavo…
questa organizzazione e quello che abbiamo passato nell’ultimo anno e mezzo, è stato un po’ il primo posto oltre a Buffalo, dove mi sono sentito completamente impegnato e mi sentivo come se fosse la mia squadra. Penso che sia uno dei motivi per cui … il mio cuore era così pesante ieri.
Ma questa è la decisione dell’organizzazione e dobbiamo accettarla”.
Nelle sue due stagioni a Miami, Fitzpatrick ha giocato in 24 partite, 20 da titolare con un record di 9-11.
Durante quel periodo, ha completato il 64,2% dei pass per 5.620 yard, 33 td e 21 intercetti.

Fiztpatrick e Brady

Fitzpatrick si è trasferito a Washington nel 2021, dove è stato nominato titolare ma è durato meno di una partita. Un’anca parzialmente lussata lo ha costretto fuori dai giochi nella prima settimana e ha effettivamente segnato la fine della sua carriera.
Fitzpatrick è l’unico quarterback nella storia della NFL a vincere una partita con sette o più squadre diverse (Miami, Tampa Bay, New York Jets, Buffalo, Houston, Cincinnati, Tennessee).
Total Stats
TD–INT: 223–169
Passing yards: 34,990
Completion percentage: 60.7
Passer rating: 82.3
Rushing yards: 2,625
è uno dei soli 30 quarterback nella storia della NFL con 34.000 – più yard di passaggio e oltre 220 touchdown di passaggio in una carriera.
Fitzpatrick ha giocato in cinque diverse divisioni, vinto cinque volte il premio AFC Offensive Player of the Week (OPOW), tre volte il premio NFC OPOW e una volta il premio AFC Offensive Player of the Month.
Ha giocato per oltre il 25% della NFL (nove squadre):

  1. St. Louis Rams (2005-2006)
  2. Cincinnati Bengals (2007-2008)
  3. Buffalo Bills (2009-2012)
  4. Tennessee Titans (2013)
  5. Houston Texans (2014)
  6. New York Jets (2015-2016)
  7. Tampa Bay Buccaneers (2017-2018)
  8. Miami Dolphins (2019-2020)
  9. Washington Football Team (2021-2022)

Ryan Fitzpatrick ha lasciato un segno nella AFC East giocando per tre delle sue quattro squadre.
Ha giocato nella NFL per 17 stagioni. Ha trascorso metà di quelle stagioni nell’AFC East. Tra Bills, Jets e Dolphins, giocando 109 partite nell’AFC East.
Ha giocato partite memorabili, come la rimonta sui Patriots, venendo da 15 sconfitte consecutive, oppure a Tampa, segnare 4 td ai Bucanniers con 402 y di passaggio…
E ancora CON Tampa, la resa dei conti con Ben Roethlisberger nel Monday Night Football nel 2018 provare una rimonta su Pittsburg con 30 passaggi su 50 per 411 yard, tre touchdown e tre intercetti.
L’assalto aereo ha affascinato la nazione, ma come è avvenuto per gran parte della carriera di Fitzpatrick, si è concluso con una sconfitta per 30-27.
Nel 2015, Fitzpatrick ha quasi portato i New York Jets a un improbabile posto nei playoff nella loro prima stagione sotto la guida dell’allenatore Todd Bowles.
E c’era, ovviamente, il leggendario presser post-partita del 2018 in cui Fitzpatrick indossava la tuta da ginnastica del compagno di squadra DeSean Jackson, completa di catene d’oro e un paio di occhiali da sole da aviatore.

Fitzpatrick nella famosa conferenza stampa

Fitzpatrick non ha concluso la carriera nella Hall of Fame, ma sicuramente valeva la pena guardarlo, sia dentro che fuori dal campo.
Fitzpatrick ha lanciato un touchdown a 62 giocatori diversi nella sua carriera, arrivando dietro a un trio di passatori come Tom Brady, Drew Brees, Vinny Testaverde, con lo stesso primato.
La vera delusione è che non ha mai raggiunto la postseason.
Le 34.990 yard passate di Fitzpatrick sono le più alte nella storia della NFL da parte di un giocatore che non ha mai giocato in una partita di playoff e sono le 32e nella storia della lega.

Sapete cosa penso?
Fitzpatrick raramente si è unito a una squadra con solide basi come l’opzione migliore dietro al centro.
Era sempre una scommessa.
Io ho due interpretazioni.
La prima, se almeno una squadra gli avesse dato veramente fiducia nel tempo, forse quei play off li avrebbe finalmente visti…Oppure, che i successi che ha avuto dipendono dall’aver cambiato squadra così spesso,
e aver dato poche chiavi di lettura ai suoi avversari.
Tuttavia, considerando da dove ha iniziato, Fitzpatrick ha sovraperformato le sue probabilità con un ampio margine. Possiede il maggior numero di yard di passaggio in carriera tra tutti i quarterback arruolati nel settimo round nell’era del common draft, superando Steve DeBerg del 10° round del 1977 di 749 yard e stando ben davanti al campione del Super Bowl XXXVII come Brad Johnson.
Fitzpatrick è l’unico quarterback nella storia della NFL a vincere una partita con sette o più squadre diverse (Miami, Tampa Bay, New York Jets, Buffalo, Houston, Cincinnati, Tennessee).
Fitzpatrick è stato contattato da Prime Video per un ruolo chiave nella copertura NFL di Amazon in questa stagione, ha aggiunto Ian Rapoport, insider di NFL Network.

f

Related Posts