Match of the Week 2: Baltimore Ravens vs Cincinnati Bengals

by Giorgio Bianchini
140 views
Reading Time: 5 minutes

In week 1 le due squadre hanno affrontato match totalmente diversi. I Baltimore Ravens hanno avuto vita facile in casa contro degli Houston Texans tutt’altro che irresistibili. Mentre i Cincinnati Bengals se la sono vista con i Cleveland Browns, nel famoso derby dell’Ohio.

Bengals vs Brows di Week 1

La pioggia battente e una giornata no del loro QB Joe Burrow (non ancora rientrato al 100% dall’infortunio) li ha costretti a cadere subito, in una sconfitta che pesa doppio visto che arriva contro una rivale divisionale. Per i Bengals, però, arriva immediatamente l’occasione di rifarsi, visto che domenica arriva a i Baltimore un’altra rivale di Division.

Baltimore Ravens (1W – 0L)
Dopo la sfida piuttosto abbordabile della prima settimana, i Ravens si trovano subito ad affrontare il primo big match della loro stagione. Domenica scorsa la difesa ha fatto un ottimo lavoro non concedendo neanche un TD ai Texans e limitando il loro attacco solo a 9 punti.
Sicuramente il test non era dei più impegnativi, ma i 5 sack messi a segno (tutti con giocatori diversi) dimostra l’ottimo lavoro svolto dal front seven di Baltimore. Partita di gran livello soprattutto per i due LB interni Roquan Smith e Patrick Queen che della rush defense sono stato imperiosi e hanno concesso solo 72 yards su corsa agli avversari.

Roquan Smith LB dei Ravens


Anche l’attacco ha svolto un ottimo lavoro con Lamar Jackson che è stato molto preciso nei passaggi 17/22 per 169 yards e con il rookie Zay Flowers che è stato il principale bersaglio (9 ricezioni su 10 target per 78 yards). Poco chiamato in causa Odell Beckham Jr., soprattutto perché non è servito, ma quelle poche volte che il QB dei Ravens lo ha cercato lui ha risposto presente (2 ricezioni su 3 target e 37 yards). Gioco di corse che porta in dote 3 TD (uno con Dobbins e due con Hill), ma che è sembrato più macchinoso.

Jusice Hill ha realizzato 2 TD in Week 1

In vista di questa settimana peseranno però gli infortuni accusati da ben 5 titolari. Durante la partita di esordio, infatti, sono usciti dal campo per problemi fisici e salteranno il match di domani: il LT Ronnie Stanley (caviglia), il C Tyler Linderbaum (ginocchio), il CB Marlon Humphrey (piede) e dalla S Marcus Williams (polso). A chi però è andata veramente male è il RB JK Dobbins, il quale ha riportato la rottura del crociato, che lo costringerà a saltare tutta la stagione.

Queste perdite creano dei buchi, proprio nei tre reparti che più erano sembrati in difficoltà contro Houston, ossia i running back, la linea d’attacco e la secondaria.

Cincinnati Bengals (0W – 1L)

A differenza dei Ravens i Bengals possono contare su tutti i titolari. La squadra di coach Zac Taylor è però chiamata a mostrare una reazione d’orgoglio dopo la pesante sconfitta di settimana scorsa (24-1 per i Browns). Nel match d’esordio non ha funzionato nulla, da un Burrow con le polveri bagnate (14/31 per 82 yards) a un Ja’Marr Chase ben contenuto. Anche nel reparto corse, il solo Joe Mixon ha sofferto i pochi buchi creatigli da una linea che sembrava un colabrodo.

Joe Mixon RB dei Bengals

La difesa si è comportata meglio, riuscendo a contenere l’attacco dei Browns a un solo field goal segnato fino a 20 secondi dalla fine del secondo quarto. Soprattutto la secondaria ha fatto un’ottima partita, con il sophomore Dax Hill (5 tackle e 1 intercetto) e Nick Scott che hanno sopperito in maniera ottima alle partenze dei titolari dello scorso anno.

ottima prestazione di Dax Hill in Week 1

Bene anche il front seven, capace di penetrare spesso nella OL avversaria e mettere le mani addosso a Watson, con ben 3 sack e diverse pressioni. Sofferte, però, la difesa sulle corse con Cleveland che ha corso per un totale di 206 yard.

Il Matchup Chiave: WR Bengals vs DB Baltimore

Lo scontro che potrebbe decidere la sfida tra queste due squadre sarà quello tra il reparto dei wide receiver di Cincinnati e dei defensive back di Baltimore. Le assenze già citate di Marcus Williams e Marlon Humprhey, lasciano scoperto un reparto non proprio profondissimo e che dovrà vedersela con tre giocatori del calibro di Ja’Marr Chase, Tree Higgins e Tyler Boyd.

Ja’Marr Chase uno dei pericoli per la difesa Ravens

A sostituire gli infortunati dovrebbero essere Brandon Stephens e Kevon Seymour, con le responsabilità che cadranno soprattutto sulle spalle del sophomore Kyle Hamilton e del veterano Rock Ya-Sin.

Quest’ultimo dovrà seguire come un’ombre il giocatore più pericoloso della squadra avversaria.
Nella sfida contro i Browns Chase e Boyd sono stati limitati a 5 ricezioni su 9 target per 39 yards, il primo, e 2 ricezioni su 3 target per 10 yards, il secondo. Entrambi possono mettere su numeri decisamente migliori, ma sarà soprattutto Higgins a dover riscattare il pessimo esordio dove non ha ricevuto nessuno degli 8 palloni lanciati nella sua direzione.

Le altre partite interessanti del weekend
NFL:
Kansas City Chiefs vs Jacksonville Jaguars (Domenica 17, ore 19.00 italiane)
New York Jets vs Dallas Cowboys (Domenica 17, ore 22.25 italiane)
Miami Dolphins vs New England Patriots (Lunedì 18, ore 02.20 italiane)

NCAA:
LSU Tigers  vs Mississipi State Bulldogs (Sabato 16, ore 18.00 italiane)
Minnesota Golden Gophers vs North Carolina Tar Heels (20) (Sabato 16, ore 21.30 italiane)
Tennessee Volunteers vs Florida Gators (Domenica 17, ore 1.00 italiane)

Related Posts