Mezzo flip

by Marc Taccone
531 views
Reading Time: 3 minutes

L’ultimo aggiornamento delle regole NFL ha vissuto un momento interessante quando si è votato per una modifica del formato degli overtimes nei playoff.

I “supplementari” della postseason hanno vissuto il momento più basso della loro storia la scorsa stagione nella sfida dell’Arrowhead Stadium tra Kansas City Chiefs e Buffalo Bills quando la “regola della monetina” ha tenuto fuori dalla gara uno quarterbacks più elettrici della lega, quel Josh Allen che io avevo da subito indicato come potenziale stella della NFL.


Perché nell’overtime la monetina aveva scelto la squadra del Missouri (eh si) e quindi dato a Mahomes la possibilità di vincere una partita incredibile, finita in pari dopo cose assurde tipo un touchdown entro i due minuti del quarto finale di Davis pescato in endzone da Allen su un quarto tentativo e 13 yards da prendere per un +3, un touchdown di 64 yards di Tysom Hill con un minuto ancora da giocare per il +4 Chiefs, un drive incredibile dei Bills che li ha portati ad una segnatura pesante, ancora Gabriel Davis, che diventa il primo giocatore a ricevere 4 touchdowns in una partita di playoff, da Allen per un altro +3 Bills con appena 13 secondi da giocare.
Ma 13 secondi e tre timeouts possono essere un’eternità in mano ad uno come Patrick Mahomes che in un amen dà al suo kicker Harrison Butker la possibilità di impattare la partita con un calcio dalle 49 yards con 3 secondi ancora sul cronometro.
E siccome di là ci sono i Bills ovviamente Butker la mette per il 36 pari.

Il calcio del kicker Harrison Butker che pareggia la partita

É qui che succede il fattaccio, quando l’arbitro lancia di nuovo la monetina, come ad inizio gara, chiedendo a Josh Allen di fare la sua chiamata. Il 17 dei Bills punta su “tails” ma la monetina fa un mezzo flip di troppo ed atterra su “heads”, e gli spettatori di casa di rosso vestiti esultano perché sanno che se Mahomes farà quello per cui viene pagato 50 milioni di dollari l’anno, e cioè segnare un touchdown, non verrà dato modo a Josh Allen di rientrare in partita e recuperare lo svantaggio, perché la regola prevede che una safety o un touchdown decretano immediatamente un vincitore.
Quello che puntualmente accade, perché Mahomes sa fare il suo lavoro, e trovando il suo grande amico Travis Kelce sull’angolo destro dell’area di meta porta i Chiefs a giocarsi il quarto championship game della AFC consecutivo in casa.

Mahomes festeggia il td in OT che porta alla vittoria i Chiefs


Nei giorni successivi tutto il mondo che ruota intorno alla palla da football, esclusi ovviamente i tifosi in rosso, si dirà furioso per non aver visto in campo l’attacco dei Bills con la possibilità di impattare la partita, criticando aspramente la regola che prevede la situazione attuale dove un mezzo flip puó determinare fortune o sfortune di una partita simile.


Ecco quindi farsi largo la nuova regola dell’overtime di una partita di playoff che garantisce ad entrambe le squadre un possesso a testa, cosa che al momento sembra la più giusta possibile.

Ma come si arrivó alla regola attuale?
Beh c’entravano in qualche modo i Chiefs anche allora, nel 1971, ma questa é una storia che racconteró nella prossima puntata

A questo link i Divisional Round Highlights | NFL 2021

Related Posts