Gli emozionanti finali di week 4

by Danilo Fontana
208 views
Reading Time: 6 minutes

Week 4 non ha tradito le attese e ci ha regalato alcuni match di elevata qualità e con finali intensi e mozzafiato.
Il match più intenso è stato quello tra Buckeyes e Fighting Irish, due squadre imbattute che hanno esibito il meglio del loro repertorio. Due difese dominanti hanno impressionato il pubblico e trascinato la partita in equilibrio sino all’ultimo secondo, quando un TD del RB Trayanum ha regalato la vittoria ai Buckeyes (17-14). Per Notre Dame una sconfitta dura da digerire, che complica enormemente le speranze di accesso in Top4. Partita convincente dei due QB, McCord e Hartman, ma, come detto, sono state le difese ad incidere sull’andamento del match.
Spettacolare anche il match tra Clemson Tigers e Florida State Seminoles. I Tigers hanno sfiorato la vittoria in una partita condotta fino a trenta secondi dal termine quando una sciagurata scelta offensiva con conseguente fumble riportato in TD dai Seminoles ha trascinato la partita all’overtime. Scampato il pericolo i Seminoles si sono imposti (31-24) con uno spettacolare TD del WR Coleman (86 yards e 2 TD).

Coleman segna il TD decisivo per i Seminoles

Molto intensa e ricca di spettacolo è stata anche la sfida tra LSU Tigers e Arkansas Razorbacks, entrambe in cerca di una vittoria per continuare ad inseguire il primo posto nella SEC West. LSU ha sofferto fino all’ultimo secondo, nonostante l’eccellente prestazione del QB Daniels (320 yards e 4 TD), e si sono imposti solo grazie al FG di Ramos nei secondi finali.
La vittoria di LSU ha rimesso in discussione le gerarchie nella SEC West, complice la vittoria di Alabama contro Ole Miss. I Crimson Tide hanno ritrovato il QB Milroe (225 yards e 1 TD) e, grazie alla consueta solidità difensiva, hanno dominato i Rebels nel secondo tempo portando a casa una vittoria che li rimette in gioco per il titolo della SEC. Prova di maturità fallita dai Rebels che, già settimana prossima, si troveranno di fronte ad un match da dentro o fuori contro LSU.

Un ritrovato Milroe per Alabama

Vincono, soffrendo solo nella parte iniziale del match, le gradi favorite Georgia Bulldogs (49-21 contro UAB Blazers), Michigan Wolverines (31-7 contro Rutgers Scarlet Knights) e Texas Longhorns (38-6 contro Baylor Bears) mentre ha sofferto fino all’ultimo quarto la corazzata USC Trojans contro Arizona State Sun Devils (42-28) nonostante l’ennesima prestazione stellare del QB Caleb Williams (322 yards e 3 TD).

Ancura una grande partita per Caleb Williams USC

Dominio inaspettato per Oregon Ducks (42-4 contro Colorado Buffaloes) e Penn State Nittany Lions (31-0 contro Iowa Hawkeyes). I Ducks hanno messo in mostra un attacco inarrestabile unità ad una difesa solida ed aggressiva che ha annientato l’esplosivo attacco dei Buffaloes di “Prime Time” Sanders mentre i Nittany Lions hanno vinto il derby della Big Ten grazie ad una difesa monumentale ed un attacco che ha trovato nel giovane Drew Allar (166 yards e 4 TD) un esecutore praticamente impeccabile.

Grande prestazione di squadra dei Ducks

Nella complicatissima PAC 12 si sono imposti anche gli Utah Utes (14-7 contro UCLA Bruins), Washington Huskiers (59-32 contro California Golden Bears) e Washington State Cougars (38-35 contro Oregon State Beavers) accendendo la sfida nella conference più competitiva della NCAA. Per i Cougars vittoria importante soprattutto per la prestazione del QB Ward (404 yards e 4 TD) anche se nell’ultimo quarto hanno rischiato la rimonta dopo essere stati avanti di 21 punti.
Vincono e convincono i Winsconsin Badgers contro i deludenti Perdue Boilermakers. Trascinati dal RB Braelon Allen (116 yards e 2 TD) i Badgers hanno vinto e si candidano per il primo posto della Big Ten West, complice la sconfitta degli Hawkeyes.

4 TD per il QB Ward di Washington State

Vittorie importanti anche per North Carolina Tar Heels (41-24 contro i Pittsburgh Panthers), Oklahoma Sooners (20-6 contro Cincinnati Bearcats), Duke Blue Devils (41-7 contro UConn Huskies), Luoisville Cardinals (56-28 contro Boston College Eagles), Kansas Jayhawks (38-27 contro Byu Cougars) e Miami Hurricane (41-7 contro Temple Owls).
Tornano alla vittoria i Tennessee Volunteers (45-14 contro UTSA Roadrunners) dopo la sconfitta contro i Gators che, invece, si impongono nel match contro Charlotte (22-7) dando continuità al buon momento di forma del QB Mertz. Per i Volunteers è stata, invece, la partita del riscatto del QB Milton (209 yards e 2 TD) e del RB Sampson (139 yards e 2 TD).

Si riscatta Dylan Sampson

Continua anche la corsa degli AirForce Falcons al vertice della Mountain West, con una vittoria fatta di solo running game (solo due tentativi di passaggio) contro i San Jose State Spartans (45-20), che ormai hanno abbandonato ogni speranza di chiudere la stagione positivamente.
Infine, da segnalare la prima sconfitta stagionale dei Memphis Tigers contro i coriacei Missouri Tigers (34-27).

Sfida tra “Tigri” Memphis Tigers vs Missouri Tigers

Dopo una week 4 piena di spettacolo, si prospetta una week 5 molto interessante e ricca di scontri da dentro o fuori.
Il fine settimana di aprirà con lo scontro tra gli Utah Utes ed Oregon State Beavers, con gli Utes che tenteranno di continuare la corsa in top10 ed i Beavers già all’ultima chance di salvare la stagione. Discorso simile per il match tra la sorpresa Louisville Cardinals e la deludente North Carolina State Wolfpack.

Kyle Whittingham HC Utah

Alle 18 di sabato si accenderà il grande football NCCA con il confronto tra gli USC Trojans di Caleb Williams ed i Colorado Buffaloes di Prime Time Sanders, sfida che potrebbe decidere in modo determinante le gerarchie all’interno della PAC12. Molto intrigante anche la sfida tra i redivivi Gators di Napier e i Kentucky Wildcats protagonista silenziosa della stagione.

Sanders Coach e Sanders QB, questione di famiglia

Molta attenzione, però, sarà riservata all’accesa sfida tra i Texas A&M Aggies ed Arkansas Razorbacks, squadre dall’umore contrapposto con gli Aggies in ascesa ed i Razorbacks reduci da due sconfitte di misura. Infine, sempre alle 18, merita attenzione il confronto tra Clemson Tigers e Syracuse Orange, una sfida tutta in arancione che potrebbe porre la parola fine alla stagione dei Tigers.
Alle 21:30 l’attenzione sarà tutta per il match clou della BIG 12 tra Kansas Jayhawks e Texas Longhorns. La squadra del QB Quinn Ewers, che ha trovato finalmente una continuità di prestazioni positive, è una delle grandi candidate alla Top4 e cercherà di consolidare la sua leadership in conference sfruttando il fattore campo, sempre fondamentale in Texas. Dal canto loro i Jayhawks sono una squadra solida e, nonostante l’assenza di veri top player, rappresentano un’insidia da non sottovalutare.

Quinn Ewers sta guidando Texas alla TOP4

Sempre alle 21:30 è da seguire il confronto tra la leader Georgia Bulldogs ed i sorprendenti Auburn Tigers che, viste le recenti opache prestazioni dei Bulldogs, potrebbe riservare la grande sorpresa della giornata.
Molto spettacolo è previsto anche in tarda serata con il match tra LSU Tigers e Ole Miss Rebels. Entrambe le squadre sono ad un punto di svolta della stagione e non possono permettersi ulteriori passi falsi. Al momento la squadra di coach Kelly sembra quella più solida ma l’impressione è che il risultato della partita favorirà solamente la spettatrice Alabama Crimson Tide, impegnata in trasferta contro i deludenti Mississippi State Bulldogs.

LSU Tigers e Ole Miss Rebels al punto cruciale della season

Altre due partite da seguire con grande attenzione saranno la sfida tra Notre Dame Irish Fighting e Duke Blue Devils e quella tra i South Carolina Gamecocks ed i Tennessee Volunteers.
Week 5 è in arrivo, buona visione

Related Posts