Huskies da sogno

by Danilo Fontana
261 views
Reading Time: 7 minutes

Tante sorprese e tanti match spettacolari in week 7, i cui risultati iniziano a definire i rapporti di potere all’interno della NCAA.
Il match più importante è stato il derby tra Washington Huskies e Oregon Ducks che ha infiammato la PAC 12. Partita sempre in discussione con Oregon che sin dall’inizio si è trovata ad inseguire, trascinata dal WR Troy Franklin (154 yards e 1 TD), ritrovandosi in svantaggio di 11 punti ad inizio del terzo quarto. Con due TD, a cavallo tra il terzo e l’ultimo quarto, i Ducks sono passati in vantaggio ed hanno resistito fino a 1:38 dalla fine quando gli Huskies si sono riportati avanti con il TD di uno strepitoso WR Rome Odunze (128 yards e 2 TD). Nel finale i Ducks sono riusciti, comunque, ad avere un’ultima chance per portare la partita all’overtime, ma il K Camden Lewis ha sbagliato un FG da 43 yards lasciando il risultato fermo sul 36-33 per gli Huskies.

Rome Odunze autore di uno dei TD della partita

La vittoria sui Ducks proietta gli Huskies al quinto posto del ranking ed al vertice della PAC 12, appaiati agli USC Trojans, usciti sconfitti sorprendentemente, soprattutto per le proporzioni della sconfitta, dal match contro i rivali di Notre Dame Fighting Irish. Partita dominata dalla difesa di Notre Dame con ben cinque turnovers (tre intercetti) e protagonista assoluto la S Xavier Watts (2 intercetti, 1 fumble recuperato e 1 passaggio deviato). I Trojans hanno evidenziato anche tutte le loro difficoltà difensive ed è stato fin troppo semplice per la squadra di coach Freeman portare a casa una strepitosa vittoria per 48-20.

La S Xavier Watts protagonista assoluto della partita contro i Trojans

Le contemporanee vittorie di Oregon State Beaves (36-24 contro UCLA Bruins) e Utah Utes (34-14 contro California Golden Bears) rendono molto interessante la lotta al vertice per la PAC 12 con almeno cinque college in lotta per accedere al Championship, lotta da cui escono i Washington State Cougars, sconfitti nettamente dagli Arizona Wildcats per 44-6, ed a sorpresa i Colorado Buffaloes di “Prime Time” Sanders sconfitti dagli Stanford Cardinals per 46-43 dopo due overtime. Terza sconfitta consecutiva per i Buffaloes che avevano chiuso il primo tempo avanti 29-0 ed hanno subito una clamorosa rimonta, completata dai Cardinal con il FG da 46 yards di Joshua Karty allo scadere. Il problema della squadra resta la fragilità difensiva che ha vanificato un’altra prestazione eccellente del QB Shedeur Sanders (400 yards e 5 TD).

Joshua Karty il K autore del FG decisivo

Risultati interessanti anche per la SEC con i Georgia Bulldogs che dominano i Vanderbilt Commodores (37-20) e restano imbattuti al vertice della East inseguiti dai Tennessee Volunteers, che hanno dovuto soffrire fino agli ultimi quattro minuti per avere la meglio di Texas A&M Aggies per 20-13. I Texani, infatti, sotto di un punto ad inizio dell’ultimo quarto (14-13), hanno dapprima vanificato un intercetto di Josh DeBerry sbagliando un FG da 52 yards e, nei drive successivi, subito due intercetti intervallati da due FG di Charles Campbell che hanno chiuso il match.

Josh DeBerry autore di un intercetto

Restano in corsa anche i Missouri Tigers che hanno battuto i Kentucky Wildcats per 38-21 rimontando lo svantaggio iniziale di 14 punti. Partita in equilibrio fino all’ultimo quarto quando la difesa dei Tigers ha chiuso ogni spazio intercettando due volte Leary e forzando un turnover on downs, consentendo all’offense di realizzare comodamente 18 punti (2 TD e 1 FG). Molto equilibrio nella division West dove resta al comando Alabama Crimson Tide che ha battuto 24-21 l’ostica Arkansas Razorbacks. La squadra di Saban ha dominato la gara fino a metà del terzo quarto prima di addormentarsi e concedere spazio ai Razorbacks che si sono portati a -3 a dieci minuti dal termine, prima di essere fermati dalla dominante difesa dei Crimson Tide.

Saban HC di Alabama

All’inseguimento di Alabama restano Ole Miss Rebels, in bye per questa settimana, e LSU Tigers, che hanno dominato 48-18 il match contro gli Auburn Tigers grazie ad un’altra ottima prestazione del QB Jayden Daniels (325 yards e 3 TD).
Settimana tranquilla, invece, per la Big Ten East con Michigan Wolverines (52-7 contro Indiana Hoosiers), Ohio State Buckeyes (41-7 contro Perdue Boilermakers) e Penn State Nittany Lions (63-0 contro Massachussetts Minuteman) che hanno vinto agevolmente e si preparano a decidere il loro futuro negli scontri diretti delle prossime settimane. Nella division West, invece, gli Iowa Hawkeyes si sono presi la vittoria ed il vertice della classifica battendo i Wisconsin Badgers nello scontro diretto per 15-6, in una partita dominata dalle difese e chiusa solo nell’ultimo quarto con due FG, una Safety, un fumble recuperato ed un intercetto degli Hawkeyes.

Leshon Williams RB di Iowa

Continua la corsa in Top 4 ed al vertice della ACC per i Florida State Seminoles che hanno passeggiato sui Syracuse Orange vincendo 41-3 con il WR Keon Coleman (140 yards e 1 TD) inarrestabile per difesa degli Orange.
All’inseguimento dei Seminoles ci sono i North Carolina Tar Hells che, con un secondo tempo quasi perfetto ed un Drake Maye maestoso (273 yards e 4 TD), hanno battuto i Miami Hurricanes per 41-31. Molto positiva anche la prestazione del RB Hampton (190 yards e 1 TD) anche se i Tar Hells hanno manifestato qualche incertezza difensiva di troppo.

Super prestazione di Drake Maye QB di North Carolina

Restano in corsa anche i Duke Blue Devils, che hanno vinto e chiuso già nel terzo quarto il match contro i North Carolina State Wolfpack, mentre rallentano i Louisville Cardinals sconfitti a sorpresa dai Pittsburgh Panthers per 38-21, dopo aver chiuso in vantaggio per 21-14 il primo tempo. Per i Cardinals pessima prestazione del QB Plummer che ha chiuso con due intercetti ed un 29/52 molto negativo.
Settimana di sorprese, invece, nella BIG12 nonostante Sooners e Longhorns abbiano goduto del bye. La grande sorpresa è stata la sconfitta dei West Virginia Mountaineers per 41-39 contro gli Houston Cougars, sconfitta arrivata all’ultimo secondo con un TD pass da 49 yards di Smith per Johnson quando i Mountaineers pensavano di essere riusciti con fatica a portare a casa la vittoria. Infatti, i Cougars si erano portati avanti di 11 punti a 7:28 dal termine prima di subire due TD negli ultimi quattro minuti, il secondo a 12 secondi dal termine, e ritrovarsi con 4 punti di svantaggio.

Donovan Smith QB degli Houston Cougars

Sorprendente anche la sconfitta 39-32 dei Kansas Jayhawks contro gli Oklahoma State Cowboys, con i Jayhawks che si erano portati avanti di otto punti nel terzo quarto per poi crollare negli ultimi 20 minuti. Con questa vittoria i Cowboys rientrano in gioco per la corsa al Championship mentre salutano l’obiettivo i Jayhawks. Rimangono in corsa anche gli Iowa State Cyclones che hanno battuto nettamente i Cincinnati Bearcats per 30-10.
Vittorie importanti per Tulane Green Wave (31-21 contro Memphis Tigers), Liberty Flames (31-13 contro Jacksonville State Gamecocks), Air Force Falcons (34-27 contro Wyoming Cowboys), Toledo Rockets (13-6 contro Ball State Cardinals) e Miami Redhawks (34-21 contro Western Michigan Broncos) che consolidano il primato nelle rispettive conference.


Archiviata Week 7, l’attenzione si sposta su Week 8 che si accenderà già mercoledì con la sfida tra Western Kentucky Hilltoppers e Jacksonville State Gamecocks, sfida fondamentale per individuare la vera rivale dei Liberty Flames per la vittoria della Conference USA.
Sabato alle 18 ci sarà il big match della giornata, la sfida tra Penn State Nittany Lions ed Ohio State Buckeyes, due squadre molto simili con difese equilibrate ed attacchi molto produttivi. La partita avrà riflessi importanti sia sul ranking sia sulla lotta per l’accesso al Championship Big Ten. Per i Nittany Lions sarà una prova di maturità importante per capire l’effettiva dimensione della squadra e del QB Allar.

Marvin Harrison jr Ohio State

Alle 21:30 si sfideranno Alabama Crimson Tide e Tennessee Volunteers in una partita fondamentale per entrambi i college, con i Crimson Tide che devono consolidare il primato della SEC West ed i Volunteers costretti a vincere per mantenere la scia dei Georgia Bulldogs nella East. Sarà interessante vedere il rendimento del QB Milroe contro la solida difesa dei Volunteers.

McCollough di Tennessee

Sempre alle 21:30 gli Oregon Duck riceveranno la visita dei Washington State Cougars, partita in cui i Ducks dovranno subito reagire dopo la sconfitta contro gli Huskies.
In nottata ci saranno due partite da seguire con grande attenzione. La prima è la sfida di vertice della ACC tra Florida State Seminoles e Duke Blue Devils, uno degli ultimi ostacoli difficili per i Seminoles a caccia di un posto i Top 4. Una vittoria di Duke, invece, proietterebbe la squadra a vertice della ACC.

Marquis Waters di Duke

Contemporaneamente gli USC Trojans, primi nella PAC12 nonostante la sconfitta di week 7, ospiteranno gli Utah Utes. Per i Trojans il match è fondamentale per difendere il primato della conference e giocarsi le ultime possibilità di entrare in Top 4 ma non sarà facile contro la blindata difesa degli Utes, tra le migliori della NCAA. Utah, peraltro, non ha ancora abbandonato le speranze di arrivare al Championship della PAC12 e cercherà di non sprecare le ultime speranze residue.
Altre partite da seguire sono Toledo Rockets contro Miami Redhawks, che comandano la Mid-American Conference, Kansas State Jayhawks contro TCU Horned Frogs, lo storico match tra Air Force Falcons e Navy Midshipmen ed il derby tra Michigan Wolverines e Michigan Spartans.

Air Force Falcons VS Navy Midshipmen


Buona visione

Related Posts