La gioia di Huskies e Cardinals

by Danilo Fontana
161 views
Reading Time: 7 minutes

Week 12, la penultima della regular season NCAA, è stata trascorsa con poche sorprese ma tante partite equilibrate e spettacolari.
La partita più attesa era quella tra Washington Huskies e Oregon State Beavers, con quest’ultimi che in caso di vittoria sarebbero diventati padroni del loro destino. La partita è stata molto equilibrata ma, sempre, condotta dagli Huskies, che avevano chiuso il primo tempo avanti 22-10. Nel secondo tempo la difesa dei Beavers è riuscita ad arginare lo spettacolare offense degli Huskies ed a rientrare in partita grazie ad un eccellente RB Damien Martinez (123 yards e 2 TD) ma la rimonta si è fermata contro la difesa della squadra di DeBoer ed uno straordinario Jabbar Muhammad (2 intercetti e un fumble recuperato) per il 22-20 finale. Con la vittoria gli Huskies accedono al Championship della PAC 12, forse, alla Top 4 del ranking ed aspettano di conoscere la loro avversaria, con Oregon Ducks (49-13 contro Arizona State Sun Devils con 6 TD di Bo Nix) e Arizona Wildcats (42-18 contro Utah Utes) in lotta per ottenere il pass per il grande ballo, probabilmente l’ultimo della storia della PAC 12.

Bo Nix, QB Oregon Ducks autore di ben 6 TD

Verdetto definitivo nella ACC dove i Louisville Cardinals hanno battuto i Miami Hurricanes per 38-31 e raggiungono i Florida State Seminoles (58-13 contro North Alabama Lions) nel Championship. I Cardinals hanno giocato un’ottima partita, guidati dal QB Jack Plummer (308 yards e 3 TD) e dal RB Isaac Guerendo (93 yards e 1 TD), ma hanno sofferto molto contro gli indomabili Hurricanes che a fine terzo quarto erano addirittura in vantaggio per 28-23. I TD di Conley e, soprattutto, Coleman nell’ultimo quarto e l’imprecisione del QB di Miami Van Dyke nei momenti importanti hanno regalato ai Cardinals la vittoria e l’accesso al Championship.

Risultato importante anche per i Clemson Tigers vincitori 31-20 sui North Carolina Tar Heels.

Jeremiah Trotter Jr. LB di Clemson

Sarà necessaria, invece, Week 13 per decidere il Championship di una emozionante Big 12. Il match di cartello era il confronto tra Texas Longhorns e Iowa State Cyclones, con i Texani che hanno sofferto la solida difesa dei Cyclones fermandosi sul 6-3 a fine primo tempo. Nel secondo tempo i Longhorns sono riusciti ad incidere sulla partita trascinati dal QB Quinn Ewers (281 yards e 2 TD) e da una difesa dominante negli ultimi 12 minuti. Vittoria decisiva per i Longhorns che in caso di vittoria nell’ultima week contro Texas Tech sarebbero al Championship e, comunque, entrerebbe nella sfida finale anche in tre dei quattro scenari possibili in caso di sconfitta.

Byron Murphy II DL dei Longhorns

Vittorie in rimonta, invece, per gli Oklahoma State Cowboys (43-30 contro gli Houston Cougars avanti per 23-9 a quattro minuti dalla fine del primo tempo) e per i Kansas State Wildcats (31-27 nel derby contro i Kansas Jayhawks avanti 27-16 a venti minuti dalla fine), con il RB Ollie Gordon (180 yards e 3 TD) ed il QB Will Howard (165 yards, 2 TD pass e 1 TD run) autentici protagonisti, che inseguono i Longhorns insieme agli Oklahoma Sooners, che hanno avuto la meglio 31-24 dei Byu Cougars solo nel finale. L’ultima week sarà decisiva e molto intensa per tutte e quattro le squadre.
Meno intrigata ma, altrettanto interessante, la situazione nella BIG TEN con gli Iowa Hawkeyes che hanno vinto 15-13 contro gli Illinois Fighting Illini ed accedono al Championship con una settimana di anticipo. Gli Hawkeyes dovranno attendere il confronto di Week 13 tra Ohio State Buckeyes e Michigan Wolverines per conoscere il loro avversario con la squadra di Ryan Day che, al momento, sembra avere qualcosa in più. I Buckeyes, infatti, grazie alla loro consueta solidità offensiva ed alla enorme qualità dei target offensivi, hanno demolito 37-3 Minnesota Golden Gophers e si presentano in grande forma all’appuntamento decisivo per la stagione. I Wolverines, invece, hanno vinto 31-24, ma non convinto, contro i Maryland Terrapins mostrando notevoli difficoltà nel passing game ed una difesa un po’ disattenta in profondità.

Trayvon Henderson RB di Ohio State

Nulla da aggiungere nella SEC, con il Championship già deciso tra Alabama Crimson Tide e Georgia Bulldogs, ma nell’ultima week c’è stato un appassionante match tra Missouri Tigers e Florida Gators, vinto per 33-31 dai Tigers, deciso nel finale da un FG del K Harrison Mevis dopo che il QB Brady Cook aveva chiuso un miracoloso 4&17 a 38 secondi dal termine. Da segnalare la vittoria netta dei Georgia Bulldogs per 38-10 sui Tennessee Volunteers, vittoria che vale il primo posto nel ranking.

Harrison Mevis K dei Missouri Tigers autore del FG decisivo

Continua la corsa degli SMU Mustangs, che hanno battuto 38-34 i Memphis Tigers al termine di una partita molto spettacolare. Ai Tigers non è bastata la grande prestazione del QB Henigan (402 yards e 2 TD) per superare i Mustangs e restare in corsa per il Championship, lotta che vede in corsa altre ad SMU anche Tulane Green Wave (24-8 contro Florida Atlantic Owls) e UTSA Roadrunners (49-21 contro South Florida Bulls) che si affronteranno nell’ultima week.
Vittoria importante per 23-10 per i Miami Redhawks che battono i Buffalo Bulls e raggiungono i Toledo Rockets nel Championship della Mid-American.
Nella Mountain West da segnalare la vittoria di UNLV Rebels (31-27 in rimonta contro Air Force Falcons), che volano al primo posto davanti a Falcons, San Jose State Spartans (42-13 contro San Diego State Aztecs), Boise State Broncos (45-10 contro Utah State Aggies) e Fresno State (sconfitta da New Mexico Lobos 25-17), mentre nella Sun Belt Conference hanno sorpreso tutti gli Appalachian State Mountaineers, che hanno vinto in casa degli imbattuti James Madison Dukes all’overtime per 26-23 e ritornano in corsa per il Championship.
Infine da segnalare la vittoria dei Notre Dame Fighting Irish nel match n. 500 disputato nello storico Notre Dame Stadium. La squadra di Freeman si è imposta per 45-7 contro Wake Forest Demon Deacons sfoggiando l’ennesima dimostrazione di forza di un grande reparto difensivo.

Morrison CB della forte difesa di Notre Dame

La prossima week, la tredicesima, chiuderà la regular season e sarà interessata dalla festività del “Thanksgiving Day”, che ne allungherà un programma che, con i tanti verdetti ancora da definire, promette molto spettacolo.
Lo spettacolo inizierà giovedì mattina con il centoventesimo “Egg Bowl”, la storica sfida tra Ole Miss Rebels e Mississippi State Bulldogs che, pur priva di significato per il ranking, rimane un grande evento anche per la coreografia dei tifosi.
Molto interessante la serata di venerdì con la sfida determinante per le sorti della AAC tra Tulane Green Wave e UTSA Roadrunners, che vede i texani favoriti grazie, soprattutto, ad un attacco più produttivo e spettacolare. Tanta attesa anche per i match tra Texas Tech Red Raiders e Texas Longhorns, che potrebbe qualificare i Longhorns al Championship della BIG 12, e AirForce Falcons e Boise State Broncos, determinante per le sorti della Mountain West, ma la grande attesa è per il derby tra Oregon Ducks e Oregon State Beavers. La squadra di Lanning sembra più compatta e forte, soprattutto per l’enorme qualità offensiva esibita finora, ma i Beavers, fuori dalla corsa al Championship dopo la sconfitta con gli Huskies, hanno l’opportunità di eliminare i rivali dei Ducks favorendo gli Arizona Wildcats e questo rende molto incerto il risultato.

Franklin, WR Ducks, uno dei bersagli preferiti di Bo Nix

Sabato alle 18 sarà, invece, la volta del match più atteso, “The Game” la sfida tra Michigan Wolverines e Ohio State Buckeyes, con in palio l’accesso al Championship della BIG TEN e, probabilmente, un posto nella Top 4 del ranking. I Buckeyes di Ryan Day, nonostante le prestazioni insufficienti del QB McCord, sembrano avere qualcosa in più, soprattutto in difesa, e possono contare sul fenomenale trio offensivo Harrison-Henderson-Egbuka. I Wolverines, invece, dopo aver spadroneggiato per gran parte della stagione, nelle ultime partite stanno evidenziando problemi difensivi, in particolare contro il passing game, ed un attacco monodimensionale che vive quasi esclusivamente del running game.

Ryan Day HC Buckeyes

Dopo il big match di giornata scenderanno in campo gli Oklahoma State Cowboys, che ospiteranno i Byu Cougars con l’obiettivo di vincere per accedere al Championship della BIG 12, e UNLV Rebels che ospiteranno i Boise State Broncos per prendersi definitivamente il primato della Mountain West.
Molto attesi anche i derby tra Arizona Wildcats e Arizona State Sun Devils, Washington Huskies contro Washington State Cougars e Florida State Seminoles e Florida Gators, in particolare gli ultimi due con Huskies e Seminoles che sono in lotta per uno dei posti in Top 4.

Penix Jr QB degli Huskies

Infine, da seguire con attenzione le sfide incrociate tra Georgia Southern Eagles contro Appalachian State Mountaineers e James Madison Dukes contro Coastal Carolina Chanticleers che decideranno l’avversaria dei Troy Trojans nel Championship della Sun Belt.
Buona visione…

Related Posts